• Home
  • Primi piatti
  • Risotto Carnaroli mantecato con Piselli, Scampi e Pistilli di Zafferano
0 0
Risotto Carnaroli mantecato con Piselli, Scampi e Pistilli di Zafferano

Condividere sui social network:

Oppure si puoi condividere questa URL

Risotto Carnaroli mantecato con Piselli, Scampi e Pistilli di Zafferano

Cucina:
  • 55 minuti
  • Dosi 4
  • Medio

Presentazione

Il riso Carnaroli tiene la cottura meglio rispetto ad altre varietà di riso durante la cottura lenta, quindi è molto adatto per la preparazione di piatti che richiedono il procedimento di mantecatura.

(Visite 159 volte, 1 visite oggi)

Fasi

1
Fase

Sgranare e lavare i piselli. Prendere un pentolino e aggiungere un po’ di olio extra vergine di oliva, lo scalogno tritato e la foglia di alloro. Far soffriggere il tutto, quindi aggiungere i piselli, lasciando cuocere a fuoco lento.

2
Fase

Pulire gli scampi tagliandoli a pezzetti e farli saltare in padella con olio extra vergine di oliva, aglio in camicia e spumandoli con del vino bianco.

3
Fase

In un altro tegame, rosolare lo scalogno tritato con olio extra vergine di oliva, aggiungere il riso e farlo tostare, sfumandolo con del vino bianco continuando la cottura con del brodo vegetale caldo.

4
Fase

A metà cottura aggiungere i piselli e lo zafferano, verso fine cottura gli scampi, precedentemente saltati.

5
Fase

A cottura ultimata aggiustare di sale e mantecare con il burro e un filo di olio extra vergine di oliva.

6
Fase

Versare il risotto nel piatto di portata porgendovi sopra per decorazione una puntina di basilico, una di rosmarino e un filo di olio extra vergine di oliva.

gina

Senese di nascita, da sempre Gina ama cucinare e, ovviamente, mangiare. I piatti della tradizione sono da lei rivisitati con ingredienti o procedure che sanno dargli quel tocco in più. Scopri i segreti della sua cucina seguendo passo passo le prelibate ricette...

Recensioni Ricetta

Non ci sono ancora commenti per questa ricetta, sii il primo a recensirla
precedente
Risotto al dragoncello e prosciutto croccante
successivo
Spaghetti al granchio porro

Aggiungi il tuo commento