0 0
Trippa alla senese

Condividere sui social network:

Oppure si puoi condividere questa URL

Trippa alla senese

Cucina:
  • 50 minuti
  • Dosi 4
  • Medio

Presentazione

La parola trippa (di etimologia incerta forse dal francese e dall’inglese tripe a sua volta di origine celto tripa comune correlato con il gaelico tarp “mucchio, cumulo”), è una frattaglia usata in gastronomia e ricavata dalle diverse parti dello stomaco del bovino e non, come molti credono, dall’intestino.

(Visite 2.027 volte, 3 visite oggi)

Fasi

1
Fase

Far soffriggere un trito di sedano, carota e aglio in olio extra vergine d’oliva.

2
Fase

Aggiungere una punta di peperoncino e due salsicce sbriciolate.

3
Fase

Giusto qualche minuto per far amalgamare e quindi aggiungere la trippa. Mescolare frequentemente e quindi insaporire la trippa e, dopo aver salato e pepato, aggiungere due bicchieri di vino bianco, portando avanti la cottura a fuoco medio fino a quando il vino non si sarà ritirato.

4
Fase

A questo punto, aggiungere il pomodoro passato, un cucchiaino di conserva e far cuocere per circa un’ora a casseruola scoperta, mescolando frequentemente per evitare che si attacchi sul fondo del tegame.

5
Fase

Quando la trippa avrà raggiunto la giusta consistenza, è il momento di versare un paio di generose manciate di pecorino stagionato e lasciare insaporire per qualche minuto, ancora mescolando il tutto.

gina

Senese di nascita, da sempre Gina ama cucinare e, ovviamente, mangiare. I piatti della tradizione sono da lei rivisitati con ingredienti o procedure che sanno dargli quel tocco in più. Scopri i segreti della sua cucina seguendo passo passo le prelibate ricette...

Recensioni Ricetta

Non ci sono ancora commenti per questa ricetta, sii il primo a recensirla
precedente
Tempura mista (Gamberi e verdure)
successivo
Trippa allo zafferano e Vin santo

Aggiungi il tuo commento