Cosa non mangiare per dimagrire: Guida completa e consigli

Cosa non mangiare per dimagrire: Guida completa e consigli

Per dimagrire, che si tratti di perdere qualche chilo superfluo, ritrovare una pancia piatta o addirittura condurre un’offensiva contro il grasso, il cibo gioca un ruolo fondamentale. Per dimagrire in modo sostenibile, una buona alimentazione unita a uno stile di vita sano e alla pratica sportiva sono più che mai consigliate.

Oggi diamo un’occhiata a cosa non mangiare per dimagrire al fine di migliorare il proprio equilibrio nutrizionale, e perdere peso in modo sostenibile.

Cosa non mangiare per dimagrire velocemente?

Per dimagrire è necessario privilegiare cibi a bassa densità energetica. Si tratta di alimenti che forniscono il massimo dei nutrienti essenziali, per un minore apporto energetico. Troviamo quindi verdure crude, frutta e verdura, carni magre e pesce, latticini leggeri, cereali integrali e legumi. Tra questi, alcuni hanno un’elevata densità di energia, ma il loro contributo è essenziale.

Gli alimenti ad alta densità energetica sono quelli da evitare o da limitare nell’ambito di una dieta equilibrata.

Carni grasse e salumi

Per perdere peso, non è essenziale bandire tutta la carne dalla dieta. Nel reparto macelleria ci sono ottimi prodotti, soprattutto le carni bianche. Ottime anche alcune carni rosse, soprattutto per gli sportivi.

Tuttavia, dovresti ridurre il consumo di carni grasse, in particolare alcune parti di diversi animali tra cui le costolette di maiale e le costolette di agnello.

Sempre nel reparto carne, prestare molta attenzione ai salumi. La maggior parte delle preparazioni combina carne cruda e carne cotta, con molti acidi grassi saturi e sale.

Di conseguenza, questo grasso viene immagazzinato nel corpo… e inevitabilmente si trasforma in aumento di peso. Quindi fai attenzione a questi grassi nocivi, che possono anche trasformarsi in colesterolo cattivo e danneggiare la tua salute cardiovascolare.

Pesce grasso

Alcuni pesci grassi possono fornire nutrienti interessanti e benefici, come il salmone. Questo viene spesso elogiato per il suo apporto di omega 3, anche se purtroppo quello da allevamento è spesso contaminato.

Meglio optare per le acciughe o lo sgombro. Il consumo di questi pesci cosiddetti “grassi” dovrebbe essere limitato a un massimo di due volte a settimana. Alcune preparazioni non hanno bisogno di finire nel tuo piatto se non ti piacciono. È il caso, ad esempio, delle sardine sott’olio, del pesce affumicato (come l’anguilla) o anche del pesce essiccato (come il merluzzo). La dose di lipidi di questi pesci è troppo alta.

Alterna il consumo di pesce grasso con pesce magro e altre fonti proteiche. Le proteine vegetali sono un’ottima alternativa a carne e pesce ( 1 )( 2 ). Si trovano principalmente nei cereali e nei legumi, oltre che nella spirulina .

Latticini: formaggio, burro, panna

Il latte intero è molto più calorico e ricco di grassi e zuccheri nel sangue rispetto al latte scremato o parzialmente scremato ed è di scarsa utilità per il nostro organismo, che ha difficoltà a digerirlo. Non stiamo dicendo che non devi mangiarli. Considera solo di limitare il consumo di latticini e derivati come burro, formaggi grassi o gelato.

Fai come i bambini: concediti una piccola porzione di formaggio, ma non prendere l’abitudine di mangiarne troppa. Questi ultimi sono anche da vietare alle persone che hanno il colesterolo.

Alcol

L’alcol può interferire con i tuoi sforzi per perdere peso. Per questo motivo, ma anche per prevenire altri problemi (dipendenze, danni al fegato, ecc.), è meglio evitarlo o limitare drasticamente i nostri consumi.

Preferisci cocktail analcolici, leggeri, a base di frutta fresca. Attenzione ai succhi di frutta industriali che spesso contengono zuccheri aggiunti. Acqua di limone, infusi di erbe ghiacciate o succhi di frutta fatti in casa sono alternative migliori.

Cibi grassi e fritti

La frittura è uno dei peggiori nemici della tua linea. I cibi fritti sono una delle cose che non vanno assolutamente mangiate se si vuole dimagrire. I fritti dovrebbero essere evitati del tutto se si è a dieta o anche se si desidera mantenere una dieta equilibrata.

Sono pesanti, difficili da digerire e forniscono grassi extra di cui non si ha davvero bisogno.

Pane bianco e cereali raffinati

Sulla tavola abbiamo tutti un nemico comune: il pane bianco. Fresco di panificio, è molto allettante e può essere difficile resistergli! Il pane bianco è però un prodotto raffinato che non ha grandi benefici nutrizionali. Al contrario, il pane integrale è molto più ricco di fibre alimentari e minerali. Le fibre alimentari sono ideali per rafforzare la sensazione di sazietà a fine pasto e limitare le voglie di spuntini durante la giornata. Sono inoltre necessari per l’equilibrio del microbiota, responsabile del nostro sistema immunitario e dell’assimilazione dei nutrienti.

I cereali raffinati sono privi delle loro qualità nutritive originarie. I processi di trasformazione che hanno subito per consentire la produzione di massa li hanno privati dei loro nutrienti: vitamine, minerali, fibre, ecc.

Per mangiare in modo più sano e perdere peso in modo sostenibile, è meglio mangiare cereali integrali o integrali. Questo vale per tutti i prodotti: pane, pasta, farina, ecc.

Biscotti e prodotti dolci

Lo zucchero è il nostro nemico numero uno. Crea dipendenza, è difficile farne a meno, soprattutto perché si nasconde assolutamente ovunque. Per dimagrire è necessario bandire tutti gli alimenti che contengono zuccheri aggiunti e zuccheri raffinati: biscotti e torte, pasticcini, cereali industriali, creme spalmabili, ecc. Prenditi del tempo per consultare le etichette dei prodotti che acquisti per scovare gli zuccheri nascosti. Tuttavia, il modo migliore per evitare lo zucchero raffinato è cucinare! Questo ti permetterà di scegliere alternative sane allo zucchero bianco.

Ci è sembrato quasi inutile citare i biscotti dolci e altre barrette di cioccolato troppo ricche di lipidi e acidi grassi saturi. Tuttavia, mentre molti produttori continuano a pubblicizzare i loro cosiddetti vantaggi, la verità è piuttosto diversa.

Al consumo di queste barrette falsamente note per i loro presunti apporti di calcio o in cereali “ricchi e completi”, meglio preferire altri alimenti. Ad esempio, privilegiate i legumi o la frutta nelle vostre merende. Potrai adottare uno stile di vita sano e trovare la linea.

Bibite

Anche le bibite si trovano troppo spesso sulle nostre tavole all’ora dei pasti come bevande abituali. Queste sono però troppo ricche di zuccheri e di edulcoranti sintetici. Questi ingredienti indesiderati aumentano il rischio di diabete e interrompono la flora intestinale.

Gli alimenti ultra-lavorati che contengono ingredienti pericolosi come l’aspartame sono anche associati a un rischio significativo di depressione e all’insorgenza della sindrome metabolica.

Dobbiamo quindi eliminarli dalla tavola o, in mancanza, riservarli alle occasioni. In questo caso, cerchiamo di limitarci a un drink. Niente di meglio dell’acqua potabile o dei succhi di frutta spremuti (a mano o con uno spremiagrumi, efficaci nel preservarne i benefici).

Piatti industriali e fast food

Emblema della nostra società moderna, piatti industriali e fast food sono la causa di molti squilibri alimentari. Ma anche sovrappeso, obesità e diabete. Sono innegabilmente parte degli alimenti ad alta densità energetica e hanno scarso valore nutritivo.

Pochi minuti di cottura, con cibi freschi, di stagione e del territorio, permettono di gustare ogni giorno piatti sani ed equilibrati. Non abbiamo bisogno di questi piatti pronti che sono letteralmente ripieni di sale, zucchero e grassi cattivi. Mettiti dietro ai fornelli per cucinare piatti semplici e sani!

Per quanto riguarda i fast food, la situazione è la stessa. Questi prodotti sono troppo grassi, troppo dolci e troppo salati. Occorre quindi evitare di consumarli, oppure riservarle per occasioni eccezionali. Non andarci ogni settimana, soprattutto se vuoi perdere peso in modo permanente. E se ci vai, ordina dell’acqua invece di una bibita.

Ultimi consigli per perdere peso e cosa non mangiare per dimagrire

Avrai capito: trovare uno stile di vita sano comporta grandi cambiamenti nella tua dieta. Ma questi cambiamenti andranno a beneficio della tua salute e di quella della tua famiglia.

Ecco alcuni suggerimenti aggiuntivi per scuotere le tue cattive abitudini e promuovere una perdita di peso duratura.

  • Non saltare mai i pasti: il tuo organismo rischia di avere riserve se non gli dai l’energia e i nutrienti di cui ha bisogno ogni giorno;
  • Mangia lentamente, con calma e a tavola, avendo cura di masticare bene il cibo;
  • Consumare acqua a sufficienza ogni giorno (almeno 1,5 litri);
  • Preferire prodotti freschi, locali e di stagione in corto circuito;
  • Prediligere i cibi da agricoltura biologica, oltre alla cucina semplice e casalinga;
  • Evitare il sale e privilegiare le spezie per dare sapore ai piatti;
  • Sviluppa un piano alimentare per la settimana e fai la spesa a stomaco pieno per limitare le tentazioni;
  • Consumare grandi quantità di verdure cotte e crude ad ogni pasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.